Convocazione assemblea 4 Novembre 2011

DIstrazione

 

LINEE GUIDA PER LA LISTA CIVICA  “OBIETTIVO COMUNE”

 La lista civica  “obiettivo comune” è formata da cittadini residenti nel comune di Cazzago S.M., provenienti da associazioni, partiti, esperienze diverse, che hanno a cuore l’interesse della propria comunità.

 I principi direzionali della lista civica “ obiettivo comune “ vedono, in particolare:

 –         la tutela del territorio, inteso non come luogo da sfruttare ma da vivere, un luogo dove tutti possano trovarsi a loro agio per una miglior qualità della vita;

–         massima attenzione alla questione sociale e ai diritti di cittadinanza;

–         la centralità del lavoro, inteso come occasione di crescita dell’uomo e non solo come     modalità per avere un reddito;

      –   una gestione del bilancio che realizzi una maggior equità fiscale:

L’ assemblea pubblica sceglie i componenti il Coordinamento.

 Compito del coordinamento è mettere in atto tutte quelle iniziative che abbiano come fine:

 –         la formulazione del programma elettorale;

 –         la composizione della lista elettorale;

 –         la scelta del candidato sindaco;

 –         il supporto ed il confronto con gli eletti per le problematiche inerenti gli atti amministrativi.

 Ogni scelta, di cui sopra, viene sottoposta alla approvazione della assemblea dei cittadini che si riconoscono nella lista civica “ obiettivo Comune “.

 Nella scelta dei candidati, qualora non si raggiungesse un accordo, si procede con il metodo delle primarie, previa approvazione del relativo regolamento.

I candidati e gli eletti si riconoscono nella lista civica, si impegnano ad attuare quanto concordato nel programma elettorale e discutono con il coordinamento gli eventuali problemi che si presentassero durante la gestione amministrativa.

Queste linee verranno sottoposte alla approvazione della assemblea convocata per il 4-11-11 presso la sala civica di Bornato.

Nella stessa riunione si presenterà l’attuale coordinamento per chiederne la conferma e il possibile arricchimento con altri cittadini interessati alla lista civica.

Per ragioni organizzative, si tenderà a non superare il numero di 12 componenti.

Si concorderà sulla composizione di una commissione che elabori la bozza del programma che verrà sottoposto al dibattito e alla approvazione di una assemblea.

Si ipotizza di concludere questa fase con il mese di dicembre.

Ad inizio gennaio si presenterà alla approvazione il programma e si chiederanno, in assemblea, le disponibilità per le candidature sia dei consiglieri che del sindaco.

Il coordinamento formalizzerà l’elenco dei candidati, tenendo presente le varie rappresentatività di genere, di frazione, di professione, di età, di provenienza culturale.

Cercherà di arrivare anche alla formalizzazione di un unico candidato sindaco.

I candidati verranno presentati alla assemblea.

Nel caso non si raggiunga l’accordo sul candidato sindaco, si procede, su apposito regolamento, alle primarie.