Il punto della situazione

Oggi, venerdì 17/2/12, il coordinamento si è riunito per capire come procedere nel percorso verso le prossime elezioni comunali e, in seguito all’ uscita di un partito della coalizione, Federazione della Sinistra, sono stati stabiliti i seguenti punti fermi:

  • Si ribadisce la decisione di ricorrere al metodo delle primarie vista l’impossibilità di definire un nome condiviso, sulla base di quanto stabilito negli incontri del coordinamento e riportato in assemblea. La probabile data è il 26/2/12, eventali ritardi saranno tempestivamente comunicati; il regolamento pubblicato nella sezione verbali
  • Tutti i partiti e le forze aderenti alla lista civica °Obiettivo Comune°, riconoscono il coordinamento quale organismo legittimato alla discussione di eventuali problematiche ed alle relative prese di posizione
  • Nella definizione della giunta, in caso di una eventuale vittoria della lista, dal momento che i candidati saranno quelli ritenuti competenti e meritevoli di fiducia, non si intende ricorrere alla nomina di assessori esterni salvo che tutti gli stessi non concordino diversamente
  • Nella eventuale formazione della giunta si prenderanno in considerazione le seguenti caratteristiche: COMPENTENZE, AREA DI APPARTENENZA, CONSENSO rispettando e tenendo in considerazione tutte le anime che compongono la coalizione
  • Non saranno prese in cosiderazione ulteriori candidature a Sindaco

Tutti i componenti dell’attuale coordinamento concordano nel fissare un incontro con il gruppo dirigente dell’ UDC per capire esistono i presupposti di una collaborazione.

In merito all’articolo, che riportiamo di seguito, apparso sul Giornale di Brescia, il coordinamento ritiene di doversi dissociare da molte delle informazioni riportate in quanto mal recepite e comunque inesatte, soprattutto in merito alla nomina del candidato sindaco. Eventuali ipotesi di scavalcare le scelte stabilite dal coordinamento e dall’assemblea non sono mai state portate all’ordine del giorno e quindi del tutto infondate.