Obiettivo Comune 2.0

logo2.0

La nostra lista civica, ad un anno di distanza dalle elezioni amministrative, decide di iniziare in questi giorni un nuovo percorso.

La sconfitta elettorale e le vicissitudini che hanno interessato alcune personalità appartenenti al nostro gruppo politico, hanno generato un radicale rinnovamento e ci hanno indotto ad interrogarci a lungo in merito al nostro futuro.

Alcuni dei candidati in corsa alle ultime elezioni comunali ed un gruppo di cittadini sostenitori, supportati dalle strutture partitiche di PD, SEL, UDC, hanno deciso di raccogliere con entusiasmo questa nuova sfida.

La decisione condivisa è quella di muovere quindi i prossimi passi per riprogrammare il nostro iniziale progetto politico e la sua organizzazione, cercando di armonizzare le esperienze maturate in questi anni con il contributo delle nuove idee, per ridare voce ai più di 2000 elettori che in noi hanno riposto la propria fiducia.

Con queste premesse,  entriamo nel vivo di una questione che negli ultimi mesi ha segnato la vita politica del nostro Comune: la costruzione della nuova scuola materna di Cazzago.

Come già ribadito in passato, la nostra lista non intende scaricare le responsabilità delle scelte di chi ha amministrato in suo nome.

A suo tempo le linee programmatiche furono infatti approvate dall’intera maggioranza consiliare; la gestione delle procedure amministrative connesse fu in carico a soggetti  tecnici e politici ben identificabili, che ne hanno sempre rivendicato il merito. In primis, l’allora vicesindaco, assessore Arch. Belli Patrizia.

A suo tempo…  la realizzazione dell’opera citata era contemplata nel nostro programma elettorale, così come lo era del resto in quello delle altre due liste in corsa. Appare quindi evidente che la necessità di realizzare una nuova scuola materna fosse comune all’interno delle diverse aree politiche.

Quanto emerso in seguito, ha impegnato il nostro gruppo nell’approfondimento dell’iter procedurale, causa della mancata realizzazione del progetto.

Abbiamo così formulato all’attuale amministrazione comunale una proposta che ritenevamo potesse essere accolta dall’attuale maggioranza consigliare: l’istituzione di una commissione d’indagine, in grado di definire responsabilità politiche e tecniche.

Rinnoviamo in questa sede quella richiesta e vorremmo, se possibile, rafforzarla, chiedendo che l’obiettivo di questa commissione, oltre a prevedere una fase di analisi, contemplasse anche l’individuazione di una proposta praticabile e conclusiva, in grado di dare finalmente risposta ad un bisogno oggettivo della cittadinanza.

Auspichiamo che il lavoro condiviso da tutte le forze politiche, apra delle prospettive concrete per uscire da questa situazione di stallo, nell’interesse di tutta la cittadinanza.

Serata di testimonianza proposta dall’Anpi

 Anpi

 

La sezione Anpi “F. Bessi” di Cazzago San Martino, in occasione della Festa della Liberazione, organizza una

 SERATA DI TESTIMONIANZA PER RICORDARE IL

DOTT. MARCO PASSEGA

Vaiale_mini

 già partigiano, antifascista e sindaco del nostro comune.

 Una serata di letture e rappresentazione del periodo che ha preceduto la Liberazione.

 Mercoledì 24 aprile, alle ore 20:30, presso il Teatro Rizzini di Cazzago S.M.

Porterà il suo saluto l’Amministrazione di Cazzago San Martino.

Un tetto per “tutti”

Tetto pieve

Nell’immagine, il coronamento del lavoro avviato dalla precedente amministrazione, ora gestito dall’attuale giunta insieme alla fondazione presieduta dal sindaco Dott. Antonio Mossini, la copertura della Pieve di Bornato finalmente ultimata.

In questa sede, dal momento che in altre (notiziario comunale) si è gravemente mancato di farlo, ci sentiamo in dovere di ringraziare due dei principali attori legati a questo intervento, che restituisce alla comunità intera una straordinaria testimonianza delle proprie origini cristiane: Barbara Sechi e Giuseppe Foresti.