Emendamenti al bilancio 2014

Di seguito le nostre proposte:

PROPOSTE DI DIMINUZIONE SPESA

TITOLO II SPESE IN CONTO CAPITALE (DIMINUZIONE)

CODICI                     DENOMINAZIONE                               IMPORTO

02090161   INCARICHI IN MATERIA URBANISTICA         – 60.000,00 €

E GESTIONE DEL TERRITORIO

02090617   REALIZZAZIONE NUOVA VASCA DI

SPAGLIO DEL TORRENTE LONGHERONE     – 100.000,00 €

02080118   REALIZZAZIONE PARCHEGGIO IN                 – 60.000,00 €

LOC. PEDROCCA

TOTALE TITOLO II                                             – 220.000,00 €

 

PROPOSTE DI AUMENTO DI SPESA

TITOLO II SPESE IN CONTO CAPITALE (AUMENTO)

CODICI                       DENOMINAZIONE                               IMPORTO

0210891       COMPLETAMENTO STRUTTURA                 + 160.000,00 €

POLIFUNZIONALE COSTA-BARCO

02010514     MANUTENZIONE STRAORDINARIA             + 60.000,00 €

IMMOBILI PATRIMONIALI

(CASCINA ATTIGUA AL CENTRO DIURNO COMUNALE)

TOTALE TITOLO II                                           + 220.000,00

 

Per quanto riguarda il regolamento dell’ I.M.U, il gruppo consiliare di minoranza “Obiettivo Comune” chiede:

IN DIMINUZIONE

l’applicazione dello stesso trattamento previsto per l’abitazione principale, nei casi in cui il proprietario affidi in comodato d’uso un immobile a parenti di 1° grado (figli/genitori).

IN AUMENTO

il riequilibrio delle entrate attraverso un ritocco delle tariffe previste dal regolamento sulle abitazioni non principali.

 

 

Richiesta di convocazione Conferenza Capigruppo

Preg.mo Dr. Antonio Mossini

Sindaco del Comune di

Cazzago San Martino

Cazzago San Martino, 30 maggio 2014

Oggetto: richiesta di convocazione urgente della Conferenza dei Capigruppo Consigliari.

Il sottoscritto Osvaldo Paderni, a nome del Gruppo Consiliare Lista Civica Obiettivo  Comune, a seguito degli avvenimenti registrati negli ultimi tempi e riguardanti la costruzione della nuova Scuola dell’Infanzia di Cazzago San Martino, chiede la convocazione urgente della Conferenza dei Capigruppo Consigliari.

Chiede inoltre che la questione venga affrontata al più presto in Consiglio Comunale in modo approfondito, al fine di dare risposte tempestive ai bisogni delle famiglie e di garantire un futuro stabile alla scuola dell’infanzia di Cazzago.

Risulta, infatti, che il Consiglio della scuola si trovi di fronte ad una serie di questioni urgenti, tra le quali quella legata alla manutenzione straordinaria dell’edificio attuale e alla indispensabile ristrutturazione della copertura dell’edificio sito in Via Carso.

Il sottoscritto ritiene necessario trovare, in tempi brevissimi, la possibilità di fornire risposta concreta al problema, in modo da garantire la riapertura della scuola a settembre, nei tempi previsti dal calendario scolastico.

Ribadisce inoltre la necessità di attivare la procedura per la richiesta di istituzione di almeno una sezione di scuola dell’infanzia statale.

Ciò consentirebbe di perseguire alcuni vantaggi, tra i quali:

•       sollevare il Consiglio Direttivo della scuola dai costi dello stipendio degli insegnanti, che sarebbero a carico dello Stato e diventerebbero due per ogni sezione;

•          sollevare le famiglie dal pagamento della quota fissa attualmente richiesta, pagando alla scuola esclusivamente il buono-pasto, nel caso in cui si decida di farlo consumare a scuola;

•          aumentare il tempo-scuola a disposizione delle famiglie poichè il tempo-scuola della statale prevede un orario dalle 7.00 alle 18.00, più lungo quindi di quello attuale.

Ritiene inoltre improrogabile la definizione della procedura da seguire per attivare la costruzione di una nuova scuola dell’infanzia.

Risulta al sottoscritto capogruppo di minoranza che siano stati convocati almeno due incontri da parte della Giunta Comunale alla presenza di tutte le parti firmatarie della convenzione sottoscritta il 23 aprile 2012, che sta alla base della costruzione della nuova scuola dell’infanzia, da realizzare in Via Kennedy.

In particolare, ad un primo incontro interlocutorio, svoltosi in data 10 giugno 2013, ne è seguito un secondo, in data 8 luglio 2013, sempre alla presenza della Giunta Comunale e di tutte le parti firmatarie, durante il quale, a precisa richiesta del sindaco, Dott. Mossini, il sig. Luca Turra si impegnava a protocollare entro un mese la richiesta di risoluzione e di azzeramento consensuale della convenzione, in modo da consentire all’amministrazione comunale di mettere in atto tutte le procedure connesse, e, si deduce, anche il ripristino dell’area coinvolta di proprietà del comune.

Il sottoscritto consigliere comunale, a distanza di un anno da quell’incontro, non essendone a conoscenza, chiede quali ulteriori azioni siano state messe in atto dall’amministrazione comunale, alla scadenza dell’impegno verbale assunto dal Sig. Turra.

Chiede altresì, quali azioni abbia intrapreso o intenda intraprendere l’amministrazione comunale per portare a soluzione un problema che rimane aperto da oltre 2 anni.

Il sottoscritto, a nome della gruppo consigliare lista civica Obiettivo Comune e dei gruppi politici che la sostengono, considerati ormai superati sia la convenzione che il progetto ad essa collegato, dichiara la più ampia disponibilità ad affrontare con serietà e determinazione questo specifico problema, in modo da contribuire fattivamente alla sua definitiva soluzione.

 

Cazzago San Martino, 30 giugno 2014.

In fede: Osvaldo Paderni

Capogruppo della Lista Civica Obiettivo Comune