Acqua pubblica!!!

acqua non si vende

Pubblichiamo di seguito quanto ricevuto dagli amministratori dei comuni bresciani nei giorni scorsi per opportuna conoscenza:

BRESCIA,03/08/2015

oggetto: documento – diffida affidamento servizio idrico a gestore unico provinciale

Illustre Signora / Signor Sindaco,

Gent. Signore Consigliere / Esimi Signori Consiglieri,

in data 30/07/2015 lo scrivente Coordinamento provinciale dei Movimenti per l’acqua pubblica – Comitato “Brescia per l’acqua bene comune” ha depositato formalmente, presso gli Uffici dell’Ente di governo d’Ambito (ex A.A.T.O.), presso l’Ente Provincia di Brescia e, per conoscenza, presso l’A.C.B. Associazione Comuni Bresciani, il documento che potete leggere in allegato.

Nelle nostre intenzioni tale iniziativa mira ad impedire che, sotto l’incombere del termine per l’individuazione di un soggetto gestore unico cui affidare il S.I.I. Servizio idrico integrato nell’’intero territorio provinciale (termine, lo rammentiamo, fissato dalla legge nazionale al 30 settembre prossimo), le autorità competenti, cioè in primo luogo l’Ente di governo dell’Ambito e la Provincia di Brescia, procedano alla designazione di detto soggetto gestore ed all’affidamento del S.I.I. senza alcun coinvolgimento preventivo delle popolazioni interessate e senza un adeguato confronto con le rappresentanze istituzionali delle comunità locali.

Riteniamo, infatti, che nessuna decisione in merito possa essere assunta senza prima sensibilizzare l’opinione pubblica circa le reali e concrete opzioni percorribili nella scelta della migliore modalità di gestione futura della più importante risorsa naturale, l’acqua appunto. Né è ammissibile che, complice il periodo estivo, provvedimenti di portata epocale possano essere deliberati senza svolgere una previa discussione all’interno dei Consigli Comunali di ciascuno dei duecentosei Comuni bresciani.

Occorre scongiurare in ogni modo l’eventualità che nelle prossime settimane possa essere indetta una riunione della Conferenza dei Sindaci dell’Ambito territoriale (ex Assemblea Consortile), alla quale – approfittando magari dell’assenza di una parte cospicua di rappresentanti delle Amministrazioni locali – sia esposta (o, meglio, ‘imposta’) una soluzione gestoria improntata a caratteri meramente speculativi.

Noi crediamo che sia necessario ribadire con forza, a partire dai singoli territori, l’esigenza di affidare la gestione dell’intero ciclo idrico ad un’azienda di diritto pubblico alla cui direzione partecipino anche rappresentanze degli utenti del servizio e dei lavoratori impiegati. Come spiegato più diffusamente nel documento allegato, l’ipotesi da ultimo illustrata è assolutamente percorribile e fattibile. Esigiamo, innanzitutto, che le istituzioni preposte compiano un’operazione di trasparenza circa le scelte che verranno intraprese su tale questione.

Ci preme, inoltre, renderVi noto che il documento-diffida qui allegato conta già su alcune autorevoli adesioni ad esso offerte da personalità e organizzazioni note per l’impegno profuso nel mondo sociale bresciano, tra i quali vogliamo citare don Gabriele Scalmana, i Custodi del Creato, don Fabio Corazzina, Marino Ruzzenenti, la CGIL Camera del Lavoro, la federazione sindacale FP Funzione Pubblica, Legambiente, il Tavolo della pace di Franciacorta e Monte Orfano.

A conclusione di questa breve lettera di presentazione ci sembra corretto chiarire come qualsiasi dato inerente le personalità pubbliche alle quali inoltriamo la presente lettera (cognomi, nomi, indirizzi di posta elettronica) sia stato ricavato in via esclusiva dai siti istituzionali dei rispettivi Comuni di appartenenza e venga utilizzato in osservanza ed ai soli scopi ammessi dal d.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003.

Nella speranza di riuscire ad conseguire pure il Vostro prezioso appoggio alle nostre istanze e nell’attesa di poter conferire direttamente con quante e quanti fra Voi lo chiedessero, il Coordinamento provinciale dei Movimenti per l’acqua pubblica – Comitato “Brescia per l’acqua bene comune” colgono l’occasione per indirizzarVi distinti saluti.

 

Coordinamento Provinciale Movimenti per l’acqua pubblica

 Comitato Brescia per l’acqua bene comune

Leggi la Diffida

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*